Privacy Policy

Ninos Especiales

“Lasciate che i bambini vengano a me, perché di questi è il regno dei cieli.”

Il progetto Ninos Especiales nasce nel 2009 ci fù proposto da Suor Josefina comprendeva 15 bambini con diverse minusvalenze fisiche (paresi cerebrali, distrofia muscolare, etc.). Suor Josefina come responsabile del progetto ogni 4 mesi organizza un incontro con le famiglie per dare loro il necessario per la salute, l’alimentazione, visite e medicinali a seconda delle necessità. Il progetto venne finanziato con € 5.000,00 annui. Il 12 febbraio 2012, Suor Josefina organizzò l’incontro con le famiglie, ascoltammo attentamente caso per caso per aggiornarci sul procedere del progetto. All’incontro erano presenti altre nuove 6 famiglie, storie veramente toccanti riguardanti i loro bimbi. Così decidemmo di inserirli nel progetto e la famiglia è diventata più numerosa.

Se nel 2009 e nel 2010 il progetto è stato finanziato con € 5.000,00 annui, ora per l’anno in corso la cifra necessaria sarà di € 6.000,00. Vi vogliamo raccontare alcune delle loro storie:

  • Jarvin Homar: nell’anno 2009 all’età di 3 anni gli riscontrarono un problema ai denti, non potendo intervenire in anestesia locale i medici deciderono per il ricovero ospedaliero con intervento in anestesia totale, ma la dose di anestesia fu superiore al necessario e portò il bambino ad un coma che durò 8 mesi, ora Jarvin ha 5 anni e a seguito di quell’intervento è affetto da paresi cerebrale. La famiglia espose denuncia nei confronti dell’ anestesista ma ad oggi non ha avuto nessun riscontro e nessun aiuto finanziario. Il piccolo Jarvin ha bisogno di medicinali e di particolari terapie. Inserito nel progetto potrà avere il nostro piccolo aiuto.
  • Victor: la storia di Victor ci colpì in maniera particolare perché ci fu raccontata dal suo papà (i quali molto raramente sono presenti agli incontri), ci colpi la sua dignità nel chiederci aiuto per il suo bambino, lo fece con una determinazione che raramente ci è capitato di vedere negli occhi di un’uomo, ci disse che ora Victor aveva 3 anni e al momento del parto il medico non si accorse che il piccolo aveva il cordone ombelicale intorno al collo, rimase per pochi attimi senza ossigenazione e questo gli fu fatale e lo portò ad una paralisi cerebrale.
  • Le gemelline: la famiglia da parte di mamma di generazioni sono gemellari. La mamma di queste gemelline pochi giorni prima del parto andò in ospedale con febbre molto alta, rimase a letto sino al parto senza alcuna terapia e le bimbe sono nate con problemi cerebrali.
  • Fernando: uno dei primi bimbi inserito nel progetto, quand’era molto piccolo gli venne eseguito un intervento ai genitali, questo ha portato un’ infezione ai centri nervosi, ad oggi ha 8 anni ed è affetto da distrofia muscolare.

IL PROGETTO 2012

A oggi il progetto aiuta 21 bambini con minusvalenze fisiche e psichiche. Alcuni di loro oramai hanno bisogno di una carrozzina per essere spostati, al momento le loro mamme se li caricano ancora sulla schiena. Vediamo una panoramica delle necessità del progetto:

  • Finanziamento annuale: € 6.000,00 (21 bimbi);
  • Carrozzine per facilitare le mamme nello spostamento dei figli.

Ognuno di voi può effettuare una donazione libera o adozione per singolo bambino. Aiutarci a trovare le carrozzine. Per chi volesse ulteriori informazioni sui bambini può contattare il Presidente Lory al 0039 3348656757. Per chi volesse sostenerci economicamente può contribuire con le donazioni.